consigli per curare il proprio corpo dopo lattivita fisica

5 consigli per curare il proprio corpo dopo l’attività fisica

Dopo un allenamento intenso o una lunga sessione di attività fisica, è assolutamente normale sentirsi stanchi e affaticati. Probabilmente, se non ci si sente stanchi significa che non ci si è allenati nel modo corretto. Talvolta, però, soprattutto quando lo sforzo muscolare risulta particolarmente elevato, è possibile accusare dei dolori diffusi, che possono durare anche per qualche giorno e che potrebbero rendere più complicato fare esercizio fisico.

Durante l’attività fisica, infatti, il corpo tende ad accumulare acido lattico: una sostanza fondamentale per l’organismo, che consente di ottenere un surplus di energia per la continuazione dell’attività fisica. Questo, unito allo stato infiammatorio dell’apparato muscolare, può dar vita a indolenzimenti anche molto fastidiosi.

Prima di passare a rimedi medicinali, come un analgesico in pomata o un cerotto medicato Brexidol o addirittura sedute da un massofisioterapista o un chiropratico, è possibile curare il proprio corpo in modo da attenuare i dolori tipici del post allenamento? Ecco qui qualche consiglio per supportare il vostro allenamento e aiutarvi a stare lontani da dolori muscolari e infortuni.

Come premessa, ci teniamo a ricordarvi che è assolutamente importante non esagerare con l’allenamento. Bisogna rispettare il proprio corpo e impararlo a conoscere per capire qual è il carico di allenamento ottimale per ottenere risultati senza mettere troppo a rischio la nostra salute. Capita spesso di pensare che se ci si allena di più o più spesso si possa raggiungere prima l’obiettivo che ci si è prefissati. Ciò che è più probabile che succeda, invece, è che finiamo per sovraccaricare il nostro fisico, costringendoci a un periodo di pausa e di riposo, allontanandoci dai risultati che vogliamo ottenere. Consultate quindi un esperto di fitness o un personal trainer che sappia consigliarvi o comporre per voi un programma di allenamento personalizzato che vi permetta di tenervi in forma senza correre troppi rischi.

Curate la vostra alimentazione

In primo luogo, è importante che l’organismo e i suoi muscoli dispongano di tutte le energie e i nutrienti necessari per ripararsi e crescere efficacemente. Durante l’attività fisica, infatti, il corpo tende a consumare tantissima dell’energia accumulata durante la giornata attraverso i pasti consumati. La prima cosa da fare poco dopo un allenamento, quindi, è uno spuntino sostanzioso, che sia in grado di reintegrare tutte le sostanze andate perse. Largo quindi ai carboidrati, per recuperare le energie, a frutta e verdura, per le vitamine e i sali minerali, e alle proteine, per favorire la crescita e il recupero muscolare. Se necessario, potete anche ricorrere a degli integratori di vitamine e sali minerali che aiutano a ridurre la fatica e il senso di stanchezza, ovviamente facendo attenzione a non esagerare con le dosi.

Mangiare…ma anche bere

Mangiare, e mangiare bene, tuttavia, non è sufficiente: durante l’attività fisica, infatti, viene persa anche una notevole quantità di acqua attraverso il sudore, che porta via con sé anche un grosso quantitativo di sali minerali, come magnesio e potassio. Questi sono elementi fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo e devono essere reintegrati il prima possibile. Come? Attraverso l’acqua. È consigliabile, infatti, bere non solo durante tutto l’allenamento, ma anche successivamente, per reidratare correttamente il corpo.

Prendetevi il giusto tempo per riposare

Come già molti sanno, non è possibile sviluppare una muscolatura tonica e atletica senza un buon allenamento e un’alimentazione equilibrata, ma c’è anche un’altra colonna portante che spesso viene sottovalutata: il riposo. Riposare correttamente, infatti, è un requisito fondamentale per recuperare completamente le energie dopo un allenamento e permettere al corpo di rigenerarsi. A questo proposito, è importante curare il sonno, dormendo un quantitativo di ore adeguato (circa 7/8 ore a notte per una persona adulta), ma anche curare il proprio benessere mentale, allontanando lo stress e cercando di non lasciarsi sopraffare dagli impegni.

Non esagerate con l’allenamento

Oltre a ciò, è buona norma alternare i momenti di allenamento più intenso con delle giornate di carico fisico più leggero per permettere al nostro corpo di recuperare e di abituarsi allo stress fisico. Infatti, non tutti lo sanno, ma i dolori post allenamento possono essere curati anche con l’allenamento stesso! Nonostante a primo impatto quest’ultima possa sembrare un’affermazione fuorviante, dell’attività fisica leggera, come lo yoga, una camminata o una corsetta rapida, aiuterà il corpo e la muscolatura a recuperare meglio, attraverso quello che viene definito “recupero attivo”. In questo modo, la circolazione sanguigna risulterà più efficiente, migliorando il trasporto di nutrienti ai muscoli in fase di recupero.

Infine, quando i dolori risultano particolarmente intensi e fastidiosi, soprattutto in specifiche parti del corpo, è possibile ricorrere a dei rimedi localizzati, per ridurre lo stato infiammatorio e l’intensità del dolore. Un esempio ne sono i cerotti medicati, che tramite il rilascio continuo del principio attivo sono in grado di placare il dolore su parti del corpo specifiche. I cerotti possono essere utilizzati sui muscoli, ma anche su legamenti, articolazioni e tendini, per un sollievo prolungato e assolutamente non invasivo.

Condividi con noi!

Articoli simili