Le infiammazioni alla vescica: cause, sintomi e rimedi 1

Le infiammazioni alla vescica: cause, sintomi e rimedi

In varie circostanze possono verificarsi le infiammazioni alla vescica: una problematica che capita nel momento in cui i batteri dell’uretra si moltiplicano, e risalgono appunto fino alla vescica.

Vi sono dei sintomi che permettono di riconoscere in tempo questo disturbo, e di combatterlo con i giusti rimedi. Inoltre alcuni stratagemmi consentono di scongiurare una simile situazione, primo fra tutti una corretta alimentazione.

Trovi numerosi consigli per prevenire le infiammazioni alla vescica sul blog amioagio.it, ricco di approfondimenti in merito alla salute dell’apparato urogenitale. La vescica infiammata può essere un vero fastidio, ed è importante cercare di limitare quanto più possibile un rischio di questo tipo. I suggerimenti del blog di AMioAgio sono molto utili in tal senso, ragion per cui ti raccomandiamo vivamente di visitare il sito!

Le avvisaglie di un’infiammazione alla vescica

Ci sono dei segnali che indicano la presenza di un’infiammazione nell’area della vescica. Per esempio:

  • dolore nella zona lombare e pelvica;
  • bisogno continuo di urinare, anche se le quantità emesse sono molto ridotte;
  • urine caratterizzate da un cattivo odore;
  • bruciore al momento della minzione;
  • febbre.

Se noti questi campanelli d’allarme, allora è possibile che tu sia soggetto a infiammazione della vescica. È preferibile rivolgersi subito al medico di fiducia, per evitare che la difficoltà peggiori e per intraprendere nell’immediato una terapia antibiotica adatta.

Infiammazione alla vescica nell’uomo

Per quanto riguarda le cause dell’infiammazione alla vescica, iniziamo con quelle che colpiscono gli uomini.

Partiamo dal presupposto che questo disturbo è meno frequente negli esponenti del sesso maschile, anche se comunque può succedere. Tra i principali motivi all’origine dell’infiammazione c’è l’infezione alla prostata, provocata da batteri che danno luogo a uretrite e a cistite.

Un altro fattore scatenante potrebbe essere un calcolo nella vescica o nell’uretra. Questo, però, vale sia per gli uomini sia per le donne.

Infiammazione alla vescica nella donna

Tra le donne è abbastanza diffusa la cistite, soprattutto nella fase riproduttiva. Infatti l’uretra ha dimensioni minori, ed è più vicina all’ano e alla vagina (dove spesso si formano i batteri).

Il pericolo di infiammazione della vescica aumenta in coloro che hanno regolari rapporti sessuali. I movimenti, a volte, sono alla base di minuscole lesioni, con conseguente risalita dei batteri verso la vescica. Il rischio si accentua se si usa il diaframma, che altera per sua stessa natura la flora batterica vaginale.

Le infezioni si verificano non di rado in gravidanza, dato che la gestazione influisce sul normale svuotamento della sacca della vescica. Di solito le probabilità diminuiscono in menopausa, anche se ci sono dei casi in cui la ridotta produzione di estrogeni rende più sottili i tessuti esterni dell’uretra. Anche in tali circostanze può capitare la cistite.

I rimedi all’infiammazione

Se si tratta di un’infezione, la cura è una terapia con antibiotici: per trovare l’antibiotico più indicato è necessaria l’urinocoltura, che consente di identificare il batterio responsabile.

In aggiunta, alcuni antibiotici non sono adeguati se si soffre di una condizione di immunodepressione o di patologie come il diabete. Per questo è sempre essenziale parlarne prima con il medico, che prescriverà la soluzione migliore a seconda delle esigenze.

Ci sono antibiotici da somministrare per 3-4 giorni, e altri che vanno assunti per più di una settimana. Negli uomini affetti da prostatite, il trattamento può durare anche più tempo (varie settimane).

Gli analgesici, invece, sono utili per attenuare i sintomi come il dolore e il bruciore. Potrebbe essere fondamentale prenderli insieme all’antibiotico, per lenire l’infiammazione dei tessuti e garantire un buon tenore di vita alla persona colpita da questa problematica.

Come prevenire l’infiammazione della vescica

Oltre ai rimedi, è indispensabile anche la prevenzione: in particolare se già sei andato incontro a un episodio di infiammazione.

Bisogna provvedere alla corretta igiene intima, con un detergente adatto e mai troppo aggressivo. Un prodotto del genere deve essere delicato, e ricavato da ingredienti naturali con proprietà benefiche.

Non dimenticare che ci sono dei cibi che favoriscono le infiammazioni della vescica, come quelli speziati, molto salati e piccanti. Il peperoncino e il pepe sono potenzialmente irritanti per le mucose vescicali. È meglio limitare anche il pomodoro, piuttosto acido, e gli insaccati.

Il caffè, il tè e le bevande alcoliche facilitano l’insorgere dell’infiammazione alla vescica. Lo stesso vale per i dolci e per il cioccolato. Ma allora quali sono gli alimenti consigliati per la prevenzione?

Sono ideali la frutta e la verdura, fonte di minerali e di vitamine. Ci riferiamo soprattutto agli agrumi, alle carote, ai mirtilli, alla lattuga e all’uva. Lo yogurt magro è un ottimo sostituto del latte a colazione, perché alleato della flora intestinale e genitale.

Un valido accorgimento consiste nel mantenere l’organismo ben idratato. Bevi circa 1,5-2 litri di acqua al giorno, e magari una tazza di tisana drenante. La giusta diuresi serve a eliminare i batteri proprio attraverso le urine.

Condividi con noi!

Articoli simili