come migliorare l'impugnatura della racchetta da tennis

Come migliorare l’impugnatura della racchetta da tennis


Una domanda attanaglia spesso i tennisti amatoriali e non solo: come posso migliorare l’impugnatura della racchetta da tennis?

Sovente capita che diversi autodidatti siano dotati di un certo talento per il gioco del tennis, nonché una eccellente predisposizione fisica e tanta buona volontà, tuttavia si rammaricano di non riuscire ad avere continuità nel loro gioco, commettendo diversi errori grossolani: troppe palle scaraventate a rete o addirittura oltre la recinzione di fondo campo; troppi errori in volee, dritti sbilenchi e rovesci improbabili che hanno vanificato tutti i propri buoni propositi di portare a buon fine una partita.

Nel gioco del tennis, certe criticità si possono brillantemente risolvere grazie ad una corretta impugnatura della racchetta da tennis, aspetto che ricopre un’importanza centrale in tale disciplina.

Prima di insegnare le tecniche di base, infatti, un maestro di tennis considera prioritaria la necessità di impugnare la racchetta da tennis nella maniera più consona. Solo partendo da questa prerogativa sarà possibile iniziare con il piede giusto ed affinare la propria tecnica e la postura nel corso degli allenamenti.

Come si può migliorare l’impugnatura della racchetta da tennis?

Prima di ogni cosa vi sono due importanti punti di riferimento da considerare con attenzione: il primo è il polpastrello dell’indice destro posto tra la base del dito indice e il palmo della mano, mentre il secondo è la parte finale del manico di forma ottagonale che agevolerà l’impugnatura a seconda delle varie dinamiche di gioco.

Impugnatura Continental per Servizio e volee

L’impugnatura più appropriata per il servizio e nel gioco di volo è la Continental.

Ma come migliorare l’impugnatura Continental? Per una giusta impugnatura osservare la base del manico e contare in senso orario le 8 facciate dell’ottagono e porre la base dell’indice sul secondo lato dell’ottagono. L’indice si stacca lievemente dalle altre dita favorendo un grip migliore ed un più efficace impatto con la palla.

Naturalmente questo principio è valido sia per i destrosi che per i mancini, invertendo la postura della mano in senso antiorario.

Impugnature del dritto nel tennis

Come migliorare l’impugnatura della racchetta da tennis per il dritto?
In questo caso, vi sono essenzialmente 3 principali modalità:

1-Eastern

Come nel caso dell’impugnatura Continental, vanno presi come riferimento la base dell’indice e le 8 facce dell’ottagono ben visibili sul tappo della racchetta. La base dell’indice va posizionata sul terzo lato dell’ottagono, così grazie a questa posizione i colpi risulteranno piatti ma con una certa potenza e spinta. Si tratta di un tiro semplice ma efficace, soprattutto ad appannaggio degli amatori.

2-Semi Western

Per chi pretende qualcosa in più da sé stesso invece, l’impugnatura della racchetta da tennis di tipo Semi Western consente colpi più avanzati “topspin” con una particolare traiettoria a parabola che può mettere in seria difficoltà l’avversario. L’impugnatura consiste nel sistemare la base dell’indice sul quarto lato dell’ottagono situato sul manico della racchetta.

3-Western

Questa impugnatura è l’ideale per un fulminante dritto topspin. È un tipo di colpo che abbassa drasticamente il coefficiente di errore ed è particolarmente utilizzato dai professionisti spagnoli e sudamericani. Questo colpo favorisce una maggiore rotazione della palla che può assumere traiettorie estremamente insidiose, ma non sempre è un colpo semplice da eseguire. L’impugnatura della racchetta da tennis di tipo Western si esegue con la base dell’indice adiacente al quinto lato dell’ottagono del manico.

La migliore impugnatura per il rovescio

Spesso i tennisti che si dilettano a livello amatoriale si interrogano su quale sia la migliore soluzione per il rovescio. Meglio il rovescio a una mano o a due mani? In realtà non c’è una risposta a questo dilemma, ma certamente in entrambi i casi c’è un modo corretto di impugnare la racchetta da tennis. Vediamo insieme come migliorare l’impugnatura della racchetta per il rovescio.

Il rovescio a due mani

Nel rovescio a due mani, l’impugnatura della racchetta da tennis normalmente utilizzata con la mano dominante è la Continental, mentre per l’altra mano è applicata l’impugnatura Eastern. Naturalmente in questo caso la posizione della mano cambierà in modo speculare a seconda che si tratti di destrimane o mancino. Questa doppia impugnatura consente di sprigionare l’energia necessaria per dare una notevole spinta in avanti con una traiettoria verso l’alto, facendo attenzione a mantenere il polso armoniosamente in linea con la mano e la racchetta.

Il rovescio a una mano

Per chi preferisce il rovescio ad una mano, vi sono due tipi di impugnatura.

Estern di rovescio e Semi Western di rovescio.

Con l’Eastern di rovescio, un po’ come succede anche per il dritto, si ha una spinta maggiormente proiettata in avanti, dando la priorità alla velocità del colpo anziché il controllo e la gestione dello stesso. Viceversa scegliendo un’impugnatura Semi Western di rovescio si ha la possibilità di effettuare un topspin con una adeguata rotazione del braccio.

La migliore impugnatura per rispondere al servizio

È importante scegliere l’impugnatura più adatta per una risposta reattiva al servizio. Consideriamo che in fase di ricezione dobbiamo tenerci pronti per una risposta di dritto o di rovescio, pertanto è opportuno allenarci a cambiare velocemente impugnatura.

Naturalmente dopo aver appreso quanto sia fondamentale una corretta impugnatura della racchetta è necessario passare alla pratica attraverso diverse sedute d’allenamento, affinché le diverse posizioni possano essere effettuate in maniera sempre più disinvolta, per poi perfezionare un proprio stile e ottimizzare al meglio il proprio lavoro sul campo.