Le occhiaie: perché compaiono e come contrastarle 1

Le occhiaie: perché compaiono e come contrastarle

Le occhiaie sono un problema estetico a cui si può rimediare con trattamenti casalinghi: prima, però, è bene capire perché compaiono

Sono numerose le ragioni che possono favorire la comparsa delle occhiaie. In diverse occasioni, per altro, alla base del problema non c’è un fattore solo, ma cause differenti correlate tra loro che determinano tali inestetismi poco gradevoli. L’invecchiamento della pelle, i disturbi della microcircolazione e le aggressioni dovute agli agenti atmosferici rientrano nel novero delle possibili cause. Si è rilevato, poi, che le occhiaie costituiscono una condizione peculiare di componenti della stessa famiglia, ed è per questo motivo che si ipotizza anche una predisposizione genetica.

Le abitudini sbagliate

Il formarsi delle occhiaie o il loro accentuarsi possono avere origine anche per effetto di abitudini non corrette. Si è notato che le occhiaie sono più evidenti dopo aver consumato un pasto salato (oltre che al mattino), quando hanno dei contorni poco definiti e un colore violaceo più forte. Prima di procedere al trattamento delle occhiaie, pertanto, è importante identificare i motivi che hanno favorito la loro comparsa, eventualmente rivolgendosi al proprio medico. dopo aver trovato la causa scatenante si può iniziare un trattamento appropriato.

I danni dal punto di vista estetico

Lo stesso discorso vale anche per i rimedi naturali per le occhiaie. Si tratta, comunque, di un problema che colpisce in maniera indistinta persone di tutti e due i sessi e di qualsiasi età. Anche se non determina morbosità, esso è in grado di condizionare la qualità della vita di chi ne è colpito, anche per il danno a livello estetico che ne scaturisce. Le occhiaie sono una delle conseguenze dovute ai fisiologici processi naturali di invecchiamento che colpiscono una fetta di popolazione molto vasta. Coloro che ne soffrono hanno un aspetto che appare stanco e triste. Si tratta di una condizione che con il trascorrere degli anni peggiora, sia a causa dei depositi anomali di lipidi che per colpa della pelle cadente. In tanti provano, dunque, a nascondere l’ombreggiatura per sfoggiare un aspetto più piacevole.

Le occhiaie non sono una malattia

Quello delle occhiaie non può essere ritenuto un problema medico, ma di certo si tratta di una preoccupazione di tipo cosmetico. Tante persone che sono alle prese con tale disturbo desiderano individuare trattamenti che aiutino a far sparire le occhiaie, e in commercio è presente un assortimento di prodotti cosmetici decisamente ampio e variegato sotto questo aspetto. Stiamo parlando di una condizione particolarmente sentita tra le donne, anche se non sono numerosi gli articoli scientifici che sono stati pubblicati su questo tema, forse anche perché si pensa che si tratti di un disagio prettamente estetico. A volte indicate con i nomi di calamari o borse, le occhiaie causano un’ombreggiatura di colore viola o bluastro, e non di rado sono anche fonte di gonfiore.

Il rusco

Tra i rimedi naturali che si possono adottare per combattere le occhiaie c’è il rusco. L’applicazione topica di un prodotto a base di rusco in ambito cosmetico viene consigliata per il trattamento di disturbi venosi, dal momento che rende i capillari più resistenti e al tempo stesso riduce la permeabilità del plesso venoso. Proprio per questo motivo il rusco è un rimedio naturale eccellente nei confronti delle occhiaie. Esso vanta anche proprietà rinfrescanti e lenitive, a maggior ragione nel caso in cui venga abbinato alla calendula e alla camomilla.

La centella asiatica

In alternativa, si potrebbe fare affidamento anche sulla centella asiatica, in quanto tale rimedio naturale può essere sfruttato come stimolante del microcircolo. Non a caso i principi attivi della pianta sono presenti in creme che vengono realizzate al fine di rendere il circolo venoso del sangue più funzionale. la centella asiatica contiene l’asiaticoside e altre saponine; per le sue proprietà questa droga viene impiegata in molti casi in abbinamento con l’edera, con il rusco e con l’ippocastano.

Condividi con noi!

Articoli simili