come scegliere la musica per il proprio allenamento
Fitness

Come scegliere la musica per il proprio allenamento. Ecco il trucco.

Per la maggior parte delle persone la sola idea di allenarsi in silenzio crea un flusso immenso di noia, è un’idea quasi inimmaginabile.

Che si tratti di musica per la motivazione, ispirazione o semplicemente per la distrazione, l’accompagnamento musicale può fare la differenza per le tue prestazioni in allenamento sia che tu ti trovi in fase di crescita, di mantenimento o in preparazione per una competizione.

La colonna sonora del tuo allenamento gioca un ruolo essenziale in ogni parte e ad ogni punto del tuo Workout.

Quando ti senti vuoto, demotivato, molto stanco, la musica può darti quella carica per tornare nella forma mentale che ti serve per allenarti.

Sono molti gli studi condotti su professionisti nello sport e amatoriali, questi studi hanno dimostrato la certezza che ascoltare la propria musica durante, prima e anche dopo l’allenamento agisce come corroborante, aumentando la tua capacità sanguigna grazie alla produzione di endorfine e stimolanti del sistema nervoso.

Queste ricerche hanno anche dimostrato che la giusta colonna sonora con il giusto Beat, riprodotta al giusto volume, può aumentare esponenzialmente anche la tua forza massimale nonché la resistenza agli allenamenti e la concentrazione nei grandi sforzi.

Scegliere la playlist corretta per allenarsi in palestra

Asseconda il tuo tipo di allenamento preferito, qualunque sia il tuo processo di crescita muscolare e cardiaco; la scelta della giusta playlist serve al tuo corpo per allineare i battiti.

E’ risaputo che per una corsa a ritmo ripetitivo, per una sessione di cardio o al vogatore e perché no anche sulle due ruote il ritmo costante e non crescente di una compilation contribuirà a sincronizzare il tuo battito cardiaco nonché la frequenza e ritmo del tuo passo.

Questo è facilmente riconoscibile nell’allenamento tra principianti, dov’è la compilation fa oltre il 60% della motivazione durante l’allenamento. Un principiante con la giusta playlist riesce a correre di più, molto di più di quanto riuscirebbe a correre in silenzio.

Questo semplicemente perché le endorfine rilasciate dalla propria mente fanno da carburante e anestetizzante per il proprio corpo, portando il proprio limite e la propria concentrazione oltre quello che solitamente è abituato a gestire.

Come scegliere la giusta playlist, il trucco:

Brunel Music Rating Inventory-2, Così si chiama lo strumento affidabile è riconosciuto che spesso viene utilizzato per pazienti anziani Ideal riabilitazione cardiaca. è lo strumento che ti permette di scegliere la musica corretta per il tuo esercizio fisico.

Si tratta di una scala a 6 voci con dei quozienti motivazionali che vanno dai 642 è stata sviluppata per facilitare la selezione della musica per l’esercizio fisico specifico per il tuo corpo.

Il BMRI-2 in recenti studi ha dimostrato capacità psicometriche più che accettabili anche in persone di età avanzata che stanno curando un’area di riabilitazione cardiaca.

E’ possibile trovare informazioni legate allo strumento in internet.

Creare da soli la propria playlist, come fare:

Ora senza essere scienziati o Medici, possiamo comunque creare la giusta playlist per il nostro allenamento.

La cosa importante è capire che tipo di allenamento vogliamo fare, Quali sono le fasi che dobbiamo attraversare e che vogliamo attraversare. Semplicemente basta pianificare la propria sessione dividendo le tre fasi:

  1. Riscaldamento,
  2. Fase di allenamento
  3. Fase di allungamento o defaticamento.

Sappiamo benissimo che non è sempre semplice poter portare avanti tutte e tre le fasi durante un Workout, vedi per tempo, vedi per spazi.

Quando pianifichiamo un allenamento semplicemente dobbiamo decidere quanto tempo dedichiamo ad ogni singolo fase, quanto tempo ad ogni momento di recupero, e perché no quanto tempo per iniziare ad allenarci.

Una volta deciso queste fasi, semplicemente dobbiamo scegliere le canzoni che hanno la durata corretta. Per questo tipo di allenamento con uno strumento di modifica audio tagliare e montare le canzoni.

Uno strumento valido ed Open Source facile da utilizzare è Audacity, bastano pochi minuti per poter mixare e modificare le proprie canzoni, aggiungi toni o togliere frequenze.

Gli strumenti per ascoltare musica durante l’allenamento

Quando ci alleniamo ci sono sempre due modi per ascoltare la musica:

  • Con le cuffie
  • Senza le cuffie

Nel primo caso, dovremmo indossare uno strumento che ci dia la possibilità di ascoltare la musica senza disturbare il prossimo e senza essere disturbati.
Ascoltare la musica con delle ottime cuffie audio può essere semplice se già abbiamo capito qual è lo strumento giusto che fa sì che la nostra sessione di sport non risulti complessa da organizzare.
Esistono tre tipologie di cuffie, e sono divise per forma:

  • in-ear,
  • on-ear
  • over-ear

Le cuffie in-ear: come è facile capire dal nome, sono dei prodotti che vanno inseriti all’interno dell’orecchio. Sono cuffie molto leggere e sottili, ti permettono di ottenere una ottima qualità del suono e in molti casi hanno la funzione “Cancella rumore esterno”

Le cuffie on-ear: questa tipologia di cuffie, è il modello che viene appoggiato all’esterno delle orecchie. Riconoscibile perché è formato da degli ampi padiglioni, tenuti insieme da un archetto rigido. Questo archetto a volte è in plastica, altre volte rivestito in pelle o in materiali naturali.

Le cuffie over-ear: La differenza tra queste è quelle da poco spiegate è semplicemente che i due padiglioni invece che appoggiate sopra l’orecchio lo avvolgono completamente. È chiaro che la qualità dell’audio è nettamente superiore.

Tra questi tre tipologie di cuffie la differenza è personale. Ci possiamo allenare tranquillamente con tutte e tre le tipologie, tutte e tre le tipologie possono essere fornite di cavo o wireless quindi senza fili.

Noi consigliamo di scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze in quanto sono solo lo strumento per ascoltare la playlist che hai costruito per il tuo allenamento.

Ci sono delle situazioni dove la musica è possibile ascoltarla ad alto volume in ambienti chiusi o all’aperto.

Questo grazie all’organizzazione di eventi e alla costruzioni di soluzioni audio specifiche per lo sport o per gli spazi che stiamo affrontando. Se vi capitasse di organizzare un evento musicale e ricordatevi di utilizzare dei professionisti per validare e valutare la necessità sonora degli spazi in cui state per allenarvi e far allenare i vostri amici o clienti.

E’ possibile noleggiare o comprare strumenti casse e accessori per il vostro evento sportivo (es: nolosound.it).

Per ricapitolare è importante ricordare che la riproduzione di una playlist durante il proprio allenamento non offre esclusivamente una colonna sonora divertente, ma i dati e le ricerche hanno dimostrano che il tuo risultato varia dalla musica che stai ascoltando.

Qualunque sia il tuo obiettivo lo puoi migliorare e armonizzare con la musica.

Oggi inoltre ci sono delle App android ed IOS che ti forniscono compilation già pronte oppure ti danno la possibilità di costruirne ad hoc.

Non limitare il tuo potenziale e crea la giusta playlist per il tuo allenamento.

Condividi con noi!

Similar Posts